Bonus edili-Nota su modalità compensazione crediti fiscali

I crediti fiscali acquisiti dalle imprese esecutrici di interventi di recupero, riqualificazione e messa in sicurezza degli immobili, a seguito dello sconto in fattura praticato ai propri clienti/committenti, possono essere oggetto, non solo di cessione a terzi, ma anche di compensazione con imposte e contributi dalle stesse dovuti, mediante Modello F24.

Negli ultimi mesi, tale modalità di utilizzo dei crediti ha assunto via via una maggiore importanza, alla luce del susseguirsi di numerose modifiche normative, che hanno limitato fortemente la cedibilità degli stessi.

A fronte di questa circostanza, quindi, l’ANCE ha ritenuto utile predisporre una breve nota di sintesi della disciplina della compensazione dei crediti fiscali derivanti dai bonus, utile a facilitare le imprese nella decisione sul loro miglior utilizzo.

Contenuti riservati ai membri di Confindustria Basilicata.
Effettua il LOGIN per visualizzarlo